Bere... coda di volpe bagnata

Bere... coda di volpe bagnata

Buongiorno amici viziosi,

oggi vorrei parlarvi della situazione in cui vi sarà capitato a tutti di imbattersi…

quando a bere con noi c’è un “sapientone” sul vino, il quale inizierà a maneggiare la bottiglia atteggiandosi da eroe (tirandosela!).

In seguito con il vino nel bicchiere inizierà a descriverlo elencando sfumature di colore da far impallidire perfino Michelangelo.

Ma il meglio solitamente viene espresso con gli odori. Negli anni ho già sentito di tutto! Ascoltandoli scoprirete cose impensate, fantascienza del quotidiano.

Vorrei solo elencarvene alcune:

-          foglia di geranio calpestata in primavera…

-          trifoglio falciato nel tardo pomeriggio…

-          mallo di noce americana in Europa…

-          Coda di volpe bagnata… (non so voi ma io non andrei mai ad annusare la coda di una volpe ma poi… bagnata da cosa?)

Solitamente questi personaggi amano continuare a esercitare la loro sapienza anche degustando il vino. Preferirei non entrare nel dettaglio dei metodi utilizzati e dei rumorini emessi. Alcuni veramente imbarazzanti!

Ma ora vorrei spiegare il perché ho voluto raccontarvi questo…

Ricordatevi che i vini (ad esclusione di quelli difettosi), come tutti gli altri alimenti e bevande, devono avere riscontro con un gusto personale. Mi spiego meglio: il mio vino preferito non necessariamente è anche quello di Mario o della zia Pina (Cit. Danilo Ronco).

Vi sono vini più adatti a determinate occasioni o in abbinamento a determinati cibi ma sono le esperienze del vissuto di tutti noi a creare il nostro gusto personale. Quindi non abbiate paura ad esprimere le vostre idee, non c’è un giusto o sbagliato assoluto. Non ci sono giudizi scientificamente provati.

Questo è la bellezza di questo mondo, il mondo degli amici di VinieVizi, il mio mondo… LA DIVERSITÀ!

BpR

VinieVizi.com


Autore:

Autore

Barbara Paola Ronco

CEO and Social Media Manager

Leggi di più su Barbara Paola Ronco

Ti può interessare anche

Uva, mosto e non solo vino: il balsamico.

Uva, mosto e non solo vino: il'aceto balsamico. Un paio di anni fa ho avuto la fortuna di visitare un’acetaia in un piccolo paesino vicino a Maranello ...

Pisco Sour

Aperitivo fatto con un Pisco monovitigno Quebranta shakerato con albume d’uovo, lime, sciroppo di glucosio. Il tutto ultimato con una goccia di Angost ...

L'eccellenza delle nostre birre artigianali

Premio Cerevisia 2019 (Banab) per le birre artigianali: riconoscimento per 21 etichette provenienti da 12 regioni. Si è svolta a Roma nella suggestiva ...

Dove comprare i sigari a Cuba?

In vista dell’imminente arrivo delle vacanze, vorrei segnalare ai nostri amici viziosi, appassionati di sigari, questo interessante articolo ...

CERANO: Pecorino Terre Aquilane IGT - Italo Pietrantonj

La bottiglia con cui ci siamo veramente divertiti nella degustazione è di un Pecorino Abruzzese: CERANO dell’Antica casa Vitivinicola Italo Pietranto ...

Grappa: le primi dieci aziende aggregate valgono 211 milioni di euro

Grappa: il prodotto oggi considerato come più rappresentativo della distillazione Made in Italy. Le primi dieci aziende aggregate valgono 211 milioni ...

CONDIVIDI LA PAGINA!

TEMI TRATTATI

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

Iscriviti qui
e ricorda che potrai cancellarti in ogni momento.