Che gusto deve avere il cioccolato?

Che gusto deve avere il cioccolato?

Dopo aver analizzato l’aspetto visivo del cioccolato, oggi analizzeremo il profumo e il gusto. Questi due elementi aprono un mondo ampio e vario di sentori.

Cercheremo di capire quali sentori sono sinonimo di qualità, come ad esempio le note fruttate, agrumate, floreali, speziate o di legni aromatici e ancora altre sfaccettature. Al contrario se si sentiranno note come cocco, menta, cuoio, bruciato saranno sintomo di cacao poco pregiato, sovra-fermentato e mal processato.

Quando si assapora del cioccolato, ci dovrebbe essere una variabile di sentori simili a dei profumi. Dovrebbe essere possibile riuscire a identificare note amaricanti ma mai amare, dolcezza naturale e non data da zuccheri aggiunti, note acidule ma non acide, cremosità che ti riempie piacevolmente la bocca. Questo vortice di sensazioni dovrebbe farci trovare un’armonia tra i vari sentori, un equilibrio tra profumi, odori e sapori.

Riscontrando più note piacevoli si avrà la voglia di continuare a degustarne ancora.

Successivamente dobbiamo valutare la persistenza aromatica in bocca (ossia per quanti secondi rimane il sapore in bocca) più o meno lunga a seconda delle varietà e dalla sua fabbricazione.

Finito questo piccolo esame starà a voi stabilire se avete assaggiato un buon cioccolato o un pessimo cioccolato ma questo lo affronteremo la prossima settimana.

Adesso degustate!

Riccardo D.

Foto: sorgentenatura.it


Autore:

Autore

Riccardo Depetris

Editor del “Vizio” Cioccolato

Leggi di più su Riccardo Depetris

Ti può interessare anche

Uva, mosto e non solo vino: il balsamico.

Uva, mosto e non solo vino: il'aceto balsamico. Un paio di anni fa ho avuto la fortuna di visitare un’acetaia in un piccolo paesino vicino a Maranello ...

Pisco Sour

Aperitivo fatto con un Pisco monovitigno Quebranta shakerato con albume d’uovo, lime, sciroppo di glucosio. Il tutto ultimato con una goccia di Angost ...

L'eccellenza delle nostre birre artigianali

Premio Cerevisia 2019 (Banab) per le birre artigianali: riconoscimento per 21 etichette provenienti da 12 regioni. Si è svolta a Roma nella suggestiva ...

Dove comprare i sigari a Cuba?

In vista dell’imminente arrivo delle vacanze, vorrei segnalare ai nostri amici viziosi, appassionati di sigari, questo interessante articolo ...

CERANO: Pecorino Terre Aquilane IGT - Italo Pietrantonj

La bottiglia con cui ci siamo veramente divertiti nella degustazione è di un Pecorino Abruzzese: CERANO dell’Antica casa Vitivinicola Italo Pietranto ...

Grappa: le primi dieci aziende aggregate valgono 211 milioni di euro

Grappa: il prodotto oggi considerato come più rappresentativo della distillazione Made in Italy. Le primi dieci aziende aggregate valgono 211 milioni ...

CONDIVIDI LA PAGINA!

TEMI TRATTATI

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

Iscriviti qui
e ricorda che potrai cancellarti in ogni momento.