Dopo il caffè...

Dopo il caffè...

Limoncello, digestivo, amaro, amaretto, grappa... ogni regione predilige concludere in modo diverso una buona mangiata. Una cosa però le accomuna tutte. Il vizietto del dopo caffè, o come si dice da noi in Piemonte il "pusa caffè", non può mancare.

È il sigillo conclusivo di ogni pasto italiano, rigorosamente dopo il caffè. È una sintesi di creatività, convivialità e campanilismo. È l’elisir che tonifica e “contrasta persino il logorio della vita moderna”, come suggeriva l’imperturbabile gentleman Ernesto Calindri nell’immortale spot Cynar (ripreso da Elio e le Storie Tese in tempi più recenti).

L’Italia è tra i maggiori Paesi produttori al mondo di amari ed è sicuramente quello che vanta la più antica e forte tradizione liquoristica regionale. Queste sapienti miscele di erbe officinali, spesso perfezionate nel corso dei secoli da monaci o farmacisti, hanno da tempo smesso i panni di rito da bar di paese o di periferia per incuriosire i gusti più contemporanei e occupare le bottigliere dei migliori cocktail bar al mondo.

BpR

Tratto da: IlSole24Ore di Federico De Cesare Viola


Autore:

Autore

Barbara Paola Ronco

CEO and Social Media Manager

Leggi di più su Barbara Paola Ronco

Ti può interessare anche

Uva, mosto e non solo vino: il balsamico.

Uva, mosto e non solo vino: il'aceto balsamico. Un paio di anni fa ho avuto la fortuna di visitare un’acetaia in un piccolo paesino vicino a Maranello ...

Pisco Sour

Aperitivo fatto con un Pisco monovitigno Quebranta shakerato con albume d’uovo, lime, sciroppo di glucosio. Il tutto ultimato con una goccia di Angost ...

L'eccellenza delle nostre birre artigianali

Premio Cerevisia 2019 (Banab) per le birre artigianali: riconoscimento per 21 etichette provenienti da 12 regioni. Si è svolta a Roma nella suggestiva ...

Dove comprare i sigari a Cuba?

In vista dell’imminente arrivo delle vacanze, vorrei segnalare ai nostri amici viziosi, appassionati di sigari, questo interessante articolo ...

CERANO: Pecorino Terre Aquilane IGT - Italo Pietrantonj

La bottiglia con cui ci siamo veramente divertiti nella degustazione è di un Pecorino Abruzzese: CERANO dell’Antica casa Vitivinicola Italo Pietranto ...

Grappa: le primi dieci aziende aggregate valgono 211 milioni di euro

Grappa: il prodotto oggi considerato come più rappresentativo della distillazione Made in Italy. Le primi dieci aziende aggregate valgono 211 milioni ...

CONDIVIDI LA PAGINA!

TEMI TRATTATI

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

Iscriviti qui
e ricorda che potrai cancellarti in ogni momento.