Meglio i bicchieri o i calici per degustare la grappa?

Meglio i bicchieri o i calici per degustare la grappa?

Quali sono i “contenitori” ideali per la grappa? Si usano i bicchieri o i calici?

La grappa si serve in calici, non in bicchieri.

Una differenza importante perché il calice è composto da piede, stelo e corpo. Il calice offre l’opportunità di una presa che avviene sullo stelo, essendo appoggiato su di un piano grazie al piede. Questo è molto importante in quanto il rischio è quello di riscaldare eccessivamente il prodotto oltre a lasciare impronte che penalizzerebbero l’esame visivo del distillato e odori apportati dalle mani stesse. 

E' ovvio, ma ci tengo ricordarlo, il calice deve essere rigorosamente trasparente!

La prossima volta parleremo più nel dettaglio di quale sia il calice corretto.

A presto.

Luciano G.


Autore:

Autore

Luciano Gennero

Editor del “Vizio” Grappa

Leggi di più su Luciano Gennero

Ti può interessare anche

Uva, mosto e non solo vino: il balsamico.

Uva, mosto e non solo vino: il'aceto balsamico. Un paio di anni fa ho avuto la fortuna di visitare un’acetaia in un piccolo paesino vicino a Maranello ...

Pisco Sour

Aperitivo fatto con un Pisco monovitigno Quebranta shakerato con albume d’uovo, lime, sciroppo di glucosio. Il tutto ultimato con una goccia di Angost ...

L'eccellenza delle nostre birre artigianali

Premio Cerevisia 2019 (Banab) per le birre artigianali: riconoscimento per 21 etichette provenienti da 12 regioni. Si è svolta a Roma nella suggestiva ...

Dove comprare i sigari a Cuba?

In vista dell’imminente arrivo delle vacanze, vorrei segnalare ai nostri amici viziosi, appassionati di sigari, questo interessante articolo ...

CERANO: Pecorino Terre Aquilane IGT - Italo Pietrantonj

La bottiglia con cui ci siamo veramente divertiti nella degustazione è di un Pecorino Abruzzese: CERANO dell’Antica casa Vitivinicola Italo Pietranto ...

Grappa: le primi dieci aziende aggregate valgono 211 milioni di euro

Grappa: il prodotto oggi considerato come più rappresentativo della distillazione Made in Italy. Le primi dieci aziende aggregate valgono 211 milioni ...

CONDIVIDI LA PAGINA!

TEMI TRATTATI

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

Iscriviti qui
e ricorda che potrai cancellarti in ogni momento.