Riccardo Depetris: Il mio mondo

Riccardo Depetris: Il mio mondo

Parliamo di cioccolato, sembra una cosa così banale, in fondo è uno degli alimenti più amati e apprezzati oggigiorno!

Da dove iniziare? Non è così semplice perché si tratta di un mondo veramente molto ampio, soprattutto per un ciocco-appassionato come me.

Credo in primis che sia importante sapere come riconoscere un buon cioccolato per poi arrivare alla comprensione del cioccolato gourmet, di qualità, con un’identità propria sinonimo di tipicità e riconoscibilità, ma intanto… che cos’è il cioccolato? E soprattutto, chi sono io per parlarvi di questo?

Posso dire di esserci nato in questo ambiente, ma da quando ho avviato il progetto di diventare un piccolo produttore in proprio, senza seguire le tendenze del momento, tutte le mie certezze sono state messe in discussione.

Sto continuando un percorso costituito da molta ricerca, studio e determinazione, soprattutto a livello gustativo e produttivo, per migliorare la mia conoscenza ed esperienza.

Il mio progetto è molto ampio e tra idee che ho già realizzato ed altre in corso d’opera, mi piacerebbe condividere con voi ciò che sto imparando.

Credo che in qualsiasi ambito la voglia e l’umiltà di conoscere siano fondamentali, tant’è che la mia visione del cioccolato si sta nettamente evolvendo, anche grazie alle sperimentazioni sulla realizzazione di quest’ultimo partendo dalle fave di cacao (bean to bar).

Tutto ciò che so lo devo a chi ha saputo condividere il suo sapere, ai grandi maestri che mi hanno insegnato e trasmesso l’amore per il mondo del cioccolato e a persone che prima di me hanno intrapreso questo percorso.

 In Italia i piccoli produttori non sono moltissimi ma è una realtà in crescita e in evoluzione. I miei punti di riferimento sono Guido Castagna, Andrea Slitti, Guido Gobino, Silvio Bessone, Amedei, giusto per citare i più famosi ma non voglio tralasciare molti altri piccoli artigiani che sicuramente in futuro avranno il loro giusto e meritato riconoscimento.

Un grazie a questo mio percorso lo devo anche a Monica Meschini co-fondatrice e rappresentante per l’Italia dell’international institute of chocolate tasting che attraverso i suoi insegnamenti è riuscita a creare in me uno “shock” aprendomi letteralmente gli occhi!!

La prossima settimana parleremo della differenza tra cioccolato e cioccolata.

A presto dal Vostro “perenne apprendista del cioccolato” Riccardo D.


Autore:

Autore

Riccardo Depetris

Editor del “Vizio” Cioccolato

Leggi di più su Riccardo Depetris

Ti può interessare anche

Uva, mosto e non solo vino: il balsamico.

Uva, mosto e non solo vino: il'aceto balsamico. Un paio di anni fa ho avuto la fortuna di visitare un’acetaia in un piccolo paesino vicino a Maranello ...

Pisco Sour

Aperitivo fatto con un Pisco monovitigno Quebranta shakerato con albume d’uovo, lime, sciroppo di glucosio. Il tutto ultimato con una goccia di Angost ...

L'eccellenza delle nostre birre artigianali

Premio Cerevisia 2019 (Banab) per le birre artigianali: riconoscimento per 21 etichette provenienti da 12 regioni. Si è svolta a Roma nella suggestiva ...

Dove comprare i sigari a Cuba?

In vista dell’imminente arrivo delle vacanze, vorrei segnalare ai nostri amici viziosi, appassionati di sigari, questo interessante articolo ...

CERANO: Pecorino Terre Aquilane IGT - Italo Pietrantonj

La bottiglia con cui ci siamo veramente divertiti nella degustazione è di un Pecorino Abruzzese: CERANO dell’Antica casa Vitivinicola Italo Pietranto ...

Grappa: le primi dieci aziende aggregate valgono 211 milioni di euro

Grappa: il prodotto oggi considerato come più rappresentativo della distillazione Made in Italy. Le primi dieci aziende aggregate valgono 211 milioni ...

CONDIVIDI LA PAGINA!

TEMI TRATTATI

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO

Iscriviti qui
e ricorda che potrai cancellarti in ogni momento.